Mike Bongiorno, a sei anni dalla sua morte la famiglia mette all’asta i suoi cimeli

Sono trascorsi già sei lunghi anni da quando, l’8 settembre del 2009 il celebre conduttore televisivo, conduttore radiofonico e partigiano statunitense naturalizzato italiano Michael Nicholas Salvatore Bongiorno, semplicemente conosciuto come Mike Bongiorno, si è improvvisamente spento in una suite dell’Hotel Metropole, a Monte Carlo.

L’amatissimo artista si trovava in vacanza insieme alla moglie Daniela quando, all’età di 85 anni, è stato colpito da un terribile infarto che purtroppo gli è costato la vita. Adesso, a distanza di alcuni anni dalla sua morte, la moglie Daniela e la famiglia dell’artista scomparso, hanno deciso di mettere all’asta i cimeli il cui ricavato sarà utilizzato per fondare “Piazza Allegria”.

L’Asta in questione avrà luogo il prossimo 20 ottobre a Palazzo Crivelli e sulla questione si è espressa la moglie Daniela che ha nello specifico dichiarato “Noi abbiamo deciso quando Mike è mancato e c’è stato il funerale che dovevamo restituire agli italiani tutto quell’amore che stavamo sentendo nei confronti nostri e di Mike, soprattutto e quel giorno, e abbiamo fatto nascere la fondazione  questa è una cosa ancora più diretta perché è ancora Mike come se ci fosse, sono le sue cose quotidiane e semplici che vanno a chiunque le voglia e tutto questo serve a dare ancora una mano a chi ne ha bisogno”.

Loading...
Potrebbero interessarti

La Bella e la Bestia, diffuso un nuovo trailer internazionale

Nonostante sia un classico senza tempo, una di quelle fiabe che si…

Elle, Paul Verhoeven è nella Capitale per presentare il suo film

Paul Verhoeven è nella Capitale per presentare il suo film Elle. Elle è…