Nuoro, sequestrato centro massaggi hard

Redazione

Nuoro. In viale Sardegna, si nascondeva un giro di prostituzione, camuffato da centro massaggi cinese, smascherato dalla Polizia di Stato.

Sette cittadini cinesi residenti nel nord e centro Italia, e un italiano, sono stati denunciati a piede libero per sfruttamento della prostituzione e riciclaggio. Il centro massaggi, in esecuzione di un’ordinanza del Gip Mauro Pusceddu, è stato posto sotto sequestro preventivo, così come i conti correnti bancari e postali per riciclaggio.

Sei le giovani cinesi che si prostituivano nel centro e decine i clienti che ricorrevano, ogni giorno, alle loro prestazioni che, nel corso dell’attività di indagine condotta dal Pm Giorgio Bocciarelli, sono stati pedinati e ripresi dalle telecamere nascoste dagli investigatori all’interno del locale a luci rosse. Il giro di affari si aggirava sui 200 mila euro l’anno.

I poliziotti durante la perquisizione dell’appartamento di Nuoro hanno rinvenuto oltre 36 mila euro in contanti, in banconote da 20 e 50 euro. “Fare massaggi” era la parola d’ordine per incontrare le prostitute e il costo di ogni prestazione variava dai 50 a 70 euro.

La Polizia di Nuoro ha sottoposto a perquisizione anche un analogo centro in provincia di Oristano, gestito da uno dei cinesi indagati. Anche la sede di una società milanese che curava le inserzioni e la pubblicità su Internet è stata perquisita. A Milano è stato trovato e sequestrato, in un appartamento, un vero e proprio call-center, che riceveva le richieste dei clienti e curava gli annunci hot su internet, dove lavoravano diverse donne cinesi. Sotto sequestro preventivo cinque conti correnti bancari e tre conti correnti postali.

L’indagine partita da Nuoro potrebbe aver scoperchiato un’organizzazione che gestisce locali a luci rosse in tutta Italia.

 

Next Post

Sicilia, nubifragio causa disagi e allagamenti

Sicilia. Un violento nubifragio ha causato disagi e allagamenti a Catania e provincia, dove diversi automobilisti sono rimasti bloccati all’interno delle loro vetture circondate dall’acqua, prima di essere soccorsi dai vigili del fuoco. Chiuso l’aeroporto Fontanarossa, con i voli in arrivo dirottati a Palermo. Una voragine si è aperta nella piazza […]