Oliver Stone dichiara guerra a Pokemon Go

Redazione

Il regista Oliver Stone dichiara guerra al virtual game Pokemon Go.

Il gioco dei Pokemon sta spopolando in ogni dove. C’è chi dice che sia una cretinata, c’è chi dice che sia davvero simpatico, c’è chi è talmente appassionato da passare una buona parte della giornata alle prese con queste figurine virtuali che non assicurano ricchezza, ma solo gloria.

Ma stavolta interviene in prima persona il grandissimo e famosissimo regista Oliver Stone, che certo quanto a polemiche innescate non è secondo a nessuno.

A criticare ferocemente il sistema Pokemon Go è proprio lui, ma da un’angolazione particolare.

Non si tratta di distogliere semplicemente la mente da cose più importanti, o solo di considerarla una perdita di tempo. Si tratta di parlare di una problematica ben più grave.

Alla presentazione del proprio nuovissimo film Snowden, Stone, al San Diego Comic-Con, ha lanciato i suoi strali in questa maniera: “Si tratta di un nuovo livello d’invasione. Stanno estraendo i dati di ogni persona in questa stanza.  E’ quello che si chiama il capitalismo della sorveglianza, e questo comporta la creazione di una sorta di società robotica”.

Ma Niantic, la compagnia che ha realizzato Pokemon Go, ha fatto sapere di aver risolto positivamente il problema dei dati sensibili.

Next Post

Cristina Chiabotto testimonial di una famosa linea di cosmetici

Cristina Chiabotto sarà la testimonial di una famosa linea di cosmetici. Cristina Chiabotto, ex Miss Italia ormai nota in tutto il mondo per la sua straordinaria bellezza, posa per una famosa linea di cosmetici. Cristina diventò Miss Italia nel 2004 e da allora, fra presenze televisive, alla radio, sui quotidiani, […]
Cristina Chiabotto testimonial di una famosa linea di cosmetici