Predappio, una nostalgica invoca “Auschwitzland”

Redazione

Come ogni anno, per l’anniversario della Marcia su Roma, nonostante l’apologia del fascismo sia ad oggi un reato, centinaia di nostalgici si riuniscono a Predappio, per commemorare uno dei dittatori più sanguinari della storia del mondo.

Ma quest’anno si è superato ogni limite: sulla maglietta di una militante di Forza Nuova è apparsa la scritta “Auschwitzland“.

Un campo di sterminio paragonato al parco giochi della Disney: tra saluti romani e slogan, ci si chiede dove la libertà di espressione debba incontrare il rispetto per la memoria di milioni di persone uccise.

Il caso finirà in Parlamento, perché il senatore di Leu Francesco Laforgia ha già presentato un’interrogazione al ministro dell’Interno Matteo Salvini per sapere «se condivide il paragone di un campo di sterminio ad un parco giochi e quali misure intenda promuovere al fine di evitare il ripetersi di simili episodi».

foto@TgCom24

Next Post

Le Iene danno voce a Olindo Romano

Conosciuti da tutta Italia come i mostri di Erba, ritenuti da ben 26 giudici come gli assassini di 4 persone, tra cui un bambino di 2 anni, Olindo Romano e sua moglie Rosa sono da 12 anni in carcere, e sono condannati all’ergastolo. Se per la giustizia non ci sono […]