Renzi: cultura contro il terrorismo, investiti 2 mld euro nel 2017
Renzi cultura contro il terrorismo

“Italia, Europa: una risposta al terrore”è il nome dell’evento voluto da Matteo Renzi e presentato nella Sala degli Orazi e Curiazi dei Musei Capitolini a Roma; a proposito del piano il premier ha dichiarato: “Il Governo proporrà nel prosieguo della legge stabilità di spostare, come già inizialmente previsto, al 2017 la diminuzione dell’Ires, ma impiegheremo 2 miliardi di euro per dare una risposta ai professionisti della sicurezza e dell’educazione. Un miliardo in sicurezza, uno nell’identità culturale e valorizzazione urbana.

” L’investimento prevede un bonus di 500 euro per i diciottenni da spendere nella cultura e “150 mln di euro sulla cyber security e 50 milioni di euro per migliorare la strumentazione delle forze dell’ordine a fronte di chiarezza e riorganizzazione”. Un progetto volto alla lotta contro il terrorismo, una minaccia che va combattuta con la sicurezza ma soprattutto con cultura, bene più prezioso nel nostro paese:

“Ogni centesimo speso in sicurezza non sarà un costo ma un investimento se ci ricordiamo cosa stiamo difendendo: la nostra identità. Ciò che è accaduto a Parigi ha segnato un salto di qualità nella battaglia culturale che stiamo vivendo: sono stati scelti obiettivi comuni, i simbolo di una generazione che ha conosciuto solo la pace e la libertà. Immaginano il terrore, noi rispondiamo con la cultura. Distruggono le statue, noi amiamo l’arte. Distruggono i libri, noi siamo il Paese delle biblioteche. Noi non cambieremo mai il matto modo di vivere, si arrenderanno prima loro”.

Loading...
Potrebbero interessarti

Casamonica, per Gabrielli la vicenda è gravissima

Per il Prefetto Gabrielli la vicenda dei Casamonica, con i famosi funerali…

Grillo inviperito con la regione Abruzzo

La notizia che vi stiamo per raccontare potrebbe sembrare una bufala, una…