Roma intera contro Ignazio Marino, anche gli assessori lo abbandonano

Proprio non si capisce tutto questo accanimento contro il sindaco di Roma, Ignazio Marino, che se deve fronteggiare i non pochi problemi che la Capitale gli pone quotidianamente dinanzi, ora si trova anche i suoi stessi assessori che lo abbandonano.

Abbandonare la nave prima che affondi, sarà il pensiero comune, ma Marino non ha intenzione di affondare e si tiene la sua carica, combattendo con le unghie e con i denti, annunciando che non solo finirà questa legislatura, ma guiderà Roma almeno fino al 2023.

Dopo l’ultimatum di Matteo Renzi  (“Se sa governare governi, o vada a casa”) e la richiesta di chiarimenti del Mef sul salario accessorio dei dipendenti, la giunta del sindaco-chirurgo perde un altro pezzo: sonos atte confermate le indiscrezioni secondo cui l’assessore capitolino ai Trasporti, Guido Improta, presto lascerà la giunta guidata dal sindaco di Roma. A quanto si apprende, non sono stati ancora definiti tempi e modi per l’uscita dalla giunta dell’assessore, che comunque dovrebbe presenziare all’imminente apertura della nuova tratta della metro C.

Improta non è un assessore qualunque, ma uomo vicino a Matteo Renzi oltre che ex sottosegretario nell’esecutivo di Mario Monti. Ha gestito i rapporti con la maggioranza e firmato tra le altre cose il piano generale del traffico urbano. Senza contare che dal 24 marzo Improta risulterebbe indagato nella maxinchiesta sugli appalti per la costruzione della metro C, insieme a Ercole Incalza, ex capostruttura di missione del ministero delle Infrastrutture, arrestato in un procedimento della Procura di Firenze su casi di corruzione nelle grandi opere.  L’assessore però ha sempre smentito.

Loading...
Potrebbero interessarti

Elezioni Roma, Lorenzin sponsorizza Alfio Marchini

Il Ministro della Salute Beatrice Lorenzin sponsorizza Alfio Marchini come candidato a…

Why Not, De Magistris assolto

La terza corte di appello di Roma ha assolto il sindaco di…