Roma, lascia il figlio di 3 anni nell’auto rovente

Purtroppo storie del genere se ne stanno sentendo sempre più spesso, e non si può fare a meno di chiedersi come possano accadere episodi del genere, come individui apparentemente “normali” si lascino andare a gesti che francamente appaiono stupidi ed avventati.

Una volta capitava che qualche individuo di poco cuore lasciasse il cane in auto, tra le lamiere roventi sotto il sole estivo, ma ora le persone dimenticano i figli o le madri, per andare al bar o a fare shopping.

Stavolta è capitato all’Esquilino, dove un uomo con il caldo torrido di questi giorni ha lasciato il proprio bambino di 3 anni in macchina per accompagnare l’altro figlio a scuola.

Dopo circa mezz’ora alcuni passanti hanno notato il bambino solo all’interno di un’autovettura in preda ad un pianto disperato e madido di sudore e hanno subito contattato il commissariato di zona diretto dalla dottoressa Agnese Cedrone: uno degli agenti prontamente accorso sul posto, senza esitare, ha infranto il vetro dello sportello anteriore e ha preso il piccolo, sudato e visibilmente spaventato ma sostanzialmente in buone condizioni.

A quanto sembra l’uomo non è stato denunciato.

Next Post

Cuneo, picchiata da marito e suocera perché poco capace nelle faccende

Sembra quasi una storia d’altri tempi, quanto la caratteristica principale di una donna, e soprattutto di una moglie, doveva essere quella di prendersi cura della casa e della famiglia, passando le sue giornate tra faccende domestiche e cucina sempre coi fornelli accessi. Eppure la storia che vi raccontiamo è accaduta […]