Torino, trapianto di rene per due fratelli dalla stessa donatrice

Un’altra prima volta al mondo, l’ennesima occasione in cui l’Italia si è dimostrata essere all’avanguardia nel settore medico, vantando equipe ed eccellenze che il mondo intero ci invidia.

Per la prima volta al mondo, all’ospedale Molinette della Città della Salute di Torino, fratello e sorella sono stati sottoposti a trapianto di rene in contemporanea: gli organi provenivano dalla stessa donatrice, una donna di origini romene, 41 anni, morta per una emorragia cerebrale.

Il rene sinistro è stato quindi trapiantato a un 48enne venezuelano che aveva passato gli ultimi due anni in dialisi. Il rene destro, invece, è andato alla sorella di 50 anni, affetta dalla stessa patologia anche se non ancora in dialisi.

Ad effettuare l’ intervento sono stati i chirurghi vascolari Aldo Verri e Monica Hafner, della équipe del dottor Maurizio Merlo, e dagli urologi Giovanni Pasquale ed Alessandro Greco, dell’équipe del professor Bruno Frea. I due trapianti sono tecnicamente riusciti e ora i pazienti sono ricoverati presso la terapia intensiva della Nefrologia Dialisi Trapianto delle Molinette, seguiti dall’équipe nefrologica diretta dal professor Luigi Biancone.

La coincidenza che da un donatore vengano trapiantati una coppia fratello e sorella è dovuta alla compatibilità immunitaria molto simile tra i due trapiantati ed ovviamente alla donatrice e rafforza l’importanza della compatibilità per ridurre i rischi di rigetto.

Loading...
Potrebbero interessarti

Dislessia, sai realmente di cosa si tratta?

Quando inostri bambini non rendono appieno a scuola, quando fanno enorme fatica…

Quanti caffè possiamo bere al giorno?

Sono poche nel mondo le persone che non amano il caffè e…