Vatileaks due, Galantino: l’attico di Bertone è vergognoso

Eleonora Gitto

Valileaks due, secondo il segretario della Cei Monsignor Galantino da Cassano allo Jonio, l’attico di Bertone, se è vero quello che si dice, è una storia vergognosa.

Il segretario Generale della Conferenza Episcopale Italiana, bergogliano convinto, al punto di essere un suo alter ego, circa il dossier Vatileaks parla di “incoerenza che deve fare vergogna, ma le incoerenze non sono lo stile di tutta la Chiesa”.

Sempre secondo Galantino, comunque questo non è nel DNA della Chiesa, quella sana, che è la stragrande maggioranza.

La stragrande maggioranza? Se così fosse gli interventi di Papa Francesco non sarebbero così reiterati e forti, quasi ossessivi.

E’ segno che il male è molto più profondo, diffuso e pervasivo di quanto si possa credere.

Quella nuova dirigenza vaticana, quindi, Papa in testa, è una battaglia a tutto campo, giocata contro le forze più retrive, retrograde e conservatrici che hanno informato l’azione della Chiesa da qualche tempo immemorabile a questa parte.

Forze che rendono incrostata l’azione evangelica nell’interno e che, paradossalmente, operano anche dall’esterno, da ambiti laici di conservazione della dottrina, come il giornalismo putrescente di Giuliano Ferrara, incomprensibile ai più, ma a volte dannoso per il corretto dispiegarsi della fede cristiana.

Next Post

Chiara Appendino candidata M5S a Torino

Chiara Appendino sarà la prossima candidata M5S alle elezioni comunali di Torino. Si tratta di una grillina definita dura e pura, laureata alla Bocconi. Tutto dire. Le sue battaglie politiche finora le ha fatte contro gli sprechi della Pubblica Amministrazione. Ha denunciato più volte incarichi, consulenze, affidamenti a suo dire […]
Chiara Appendino candidata M5S a Torino