Beppe Grillo attacca i leader europei sul Financial Times

Beppe Grillo, ex comico ma soprattutto leader del Movimento 5 Stelle, ne ha sempre per tutti e di certo non si può dire che abbia peli sulla lingua.

Nemmeno stavolta ci è andato giù leggero, ma le sue invettive, invece che sul suo blog o sulla sua pagina Facebook, stavolta svettano nientemeno che in una intervista al Financial Times.

Dividendo un pranzo in Costa Smeralda con il corrispondente del Financial Times a Roma, James Politi, Beppe Grillo dipinge alcuni protagonisti della scena politica mondiale: parole al vetriolo per tutti, a salvarsi è solo Papa Francesco.

“Abbiamo affidato la nostra vita a persone che non sanno nulla della vita” e che “sono malate di alessitimia, la difficoltà a riconoscere le emozioni degli altri: dolore, piacere, gioia”, con queste parole Beppe Grillo si riferisce alla cancelliera tedesca Angela Merkel e al presidente della Commissione europea Jean-Claude Juncker, colpevoli di aver “stretto l’economia europea in una morsa”.

“Siamo entrati nell’unione monetaria da un giorno all’altro e ci hanno detto che era per il nostro bene – aggiunge -. Da allora, però, tutti i nostri indicatori economici, sociali e finanziari sono peggiorati”.

Ma di certo neppure per il nostro premier lesina accuse: “E’ un curatore fallimentare, con un po’ più di verve degli altri. E mente. Ogni volta che dice qualcosa in tv, noi andiamo a controllare i fatti, è sono totalmente diversi. E’ moralmente ritardato”.

Logicamente non poteva mancare il suo commento sulla crisi greca: al vittoria del no sostenuto dal premier greco Alexis Tsipras, sostiene Grillo, “ci ha aiutato a chiarire l’idea che queste decisioni dovrebbero essere prese dal popolo, non dagli altri”.

Per finire, dopo invettive generalizzate, non può mancare la sua idea di un nuovo sistema fiscale. «Il guaio è che potrei esprimere anche una delle teorie di Thomas Piketty e nessuno mi prenderebbe sul serio soltanto perché sono un comico», chiosa amareggiato.

1 comment

Comments are closed.

Potrebbero interessarti

Berlusconi in Crimea per sconfiggere l’Isis

E’ al lavoro in ambito internazionale, Silvio Berlusconi non molla e va…

Esodati in piazza per chiedere tutela e garanzie

La legge Fornero ha creato una categoria del tutto nuova, quella degli…

Un cuore debole ha ucciso Pino Daniele

Lo scorso 4 gennaio è venuto a mancare improvvisamente, si pensava per…

Mafia Capitale, floridissimo sodalizio tra boss e politici

Si sa che più si scava nel torbido e più si annega…