La Sposa Bambina, il film denuncia di Khadija Al-Salami

Eleonora Gitto

Si tratta di un film del 2014 diretto dalla regista dello Yemen Al-Salami, e uscirà nelle sale italiane il 12 maggio prossimo.

Il lavoro è tratto dal bel libro I Am Nojoom, age 10 and divorced di Nojoud Ali e Delphine Minoui.

E’ una storia vera che parla di una bimba di 10 anni che, contro la sua volontà, è data in sposa a un uomo trasferendosi in città.

La bimba subisce tutte le angherie possibili e immaginabili, e alla fine riuscirà a scappare e ad andare in tribunale per chiedere il divorzio.

Un tema difficile da affrontare. Le Nazioni Unite parlano di 70.000 matrimoni combinati con bambine minorenni ogni anno.

Rehan Mohammed, la protagonista, è davvero eccezionale con la sua interpretazione molto intensa.

Nel film è evidente la denuncia dello stato di fatto terribile nel quale vivono ancora alcune società a carattere tribale, dove sostanzialmente, fra lavoro e matrimoni precoci, l’infanzia dei bambini è negata quasi completamente.

Con La Sposa Bambina, si apre una finestra su un mondo che sapevamo esistesse, ma del quale forse non avevamo esatta contezza, prima di vedere questo bel film e di leggere il libro dal quale è stato tratto.

Next Post

Fabrizio Corona, scontro tra titani con Cecchi Paone

Uno ne ha tante da dire, dopo anni in cui gli è stato imposto il silenzio, dopo la condanna giudiziaria, l’altro non è certo uno che si lascia attaccare senza proferir parola: ed ecco che la lite televisiva è servita, uno scontro tra titani in parte perfino censurato dalla finta […]