Messico, sparatoria tra narcos e polizia

Violentissima sparatoria tra gruppi armati criminali e agenti della polizia federale nei pressi di Tanhuato, nello Stato messicano di Michoacan, roccaforte di uno dei più potenti cartelli della droga.

“Sono stato informato di uno scontro armato, la situazione è molto confusa. Sembra fosse in corso un’operazione di sicurezza, quando sono arrivati li hanno accolti a suon di spari”, ha dichiarato il sindaco.

Finora il bilancio è di 44 persone uccise da due distinte sparatorie tra affiliati ad una banda di narcotafficanti e forze di sicurezza, secondo quanto riferito da un funzionario del governo, il quale ha aggiunto che tra le vittime si contano due agenti federali.

Il primo scontro è avvenuto al confine tra lo Stato di Michoacan e quello di Jalisco. Il secondo in un ranch vicino alla città di Tanhuato dove membri del cartello Jalisco New Generation (JNG) hanno prima scatenato uno scontro tra di loro e poi con la polizia.

Secondo una prima ricostruzione i poliziotti avrebbero ricevuto una soffiata anonima la quale li avvisava che al ranch era in corso una riunione di narcotrafficanti. Tra le armi rinvenute anche lancia-razzi. Il nuovo cartello Jng è diventato un bel problema per il presidente Enrique Pena Nieto: tra marzo ed il 1 maggio hanno ucciso almeno 20 poliziotti e hanno abbattuto un elicottero con 6 soldati a bordo.

Loading...
Potrebbero interessarti

Voi lo sapete che la mente è una scimmia impazzita?

Ci sono numerosi modi di dire e numerosissime teorie, alcune scientifiche, altre…

Il dottore le chiede di uscire, paziente condivide i messaggi sui social

Un donna ha diviso l’opinione degli utenti sui social, dopo aver condiviso…