Michael Cimino ospite del Festival del film di Locarno ha ricevuto il “Pardo d’onore”

Considerato uno dei più grandi artisti a livello internazionale, il Festival del film di Locarno ovvero il festival cinematografico tenuto a Locarno e che costituisce la più importante manifestazione cinematografica elvetica, ha consegnato quest’anno il premio alla carriera al celebre regista, sceneggiatore, produttore cinematografico e scrittore statunitense Michael Cimino. Nello specifico il festival ha attribuito al celebre artista il “Pardo d’onore”, premio cinematografico alla carriera assegnato annualmente a partire dal 1989. “Più che un leopardo, sembra un pollo” ha commentato ironicamente l’artista nel corso della premiazione avvenuta davanti a migliaia di persone presenti nella bellissima Piazza Grande di Locarno, comune svizzero, capoluogo del distretto omonimo e polo regionale.

La premiazione, nello specifico, è stata seguita da una doppia proiezione e per l’esattezza la prima proiezione è stata quella del film francese “Floride” e, poi, successivamente la proiezione de “Il cacciatore”.

Il regista, ospite del Festival, ha affrontato diversi temi e alla domanda se dopo 20 anni di attesa di un suo film lo vedremo presto realizzato l’artista ha affermato “Ne stavo preparando uno, il remake della Fonte meravigliosa dove Gary Cooper impersonava un architetto utopista ispirato a Frank Loyd Wright. Clint Eastwood, che fu protagonista del mio primo film Una calibro 20 per lo specialista, voleva interpretarlo. Però c’era una lunga scena di perorazione in tribunale e Clint non ama le scene in cui deve parlare molto; in più, non voleva mettersi in competizione con Cooper. Così non se ne è fatto nulla”.

Loading...
Potrebbero interessarti

Addio a Monica Scattini

Se n’è andata in silenzio e con quel sorriso aperto e solare,…

Toni Servillo si è calato nei panni di Silvio Berlusconi

Già diversi mesi fa “Loro” era stato annunciato, ed in queste ore…