Mika, il sindaco di Firenze inserisce su Twitter la foto del manifesto imbrattato

Sono ormai diversi giorni che il celebre cantautore libanese naturalizzato britannico Michael Holbrook Penniman Junior semplicemente noto al pubblico di tutto il mondo con il nome d’arte Mika si trova al centro dell’attenzione mediatica dopo essere stato vittima di discriminazione da parte di un qualcuno che, con un pennarello nero, ha imbrattato il manifesto pubblicitario del prossimo concerto del mese di settembre nella città di Firenze scrivendo sopra tale manifesto “Frocio”.

Un fan del celebre cantautore ha inviato a quest’ultimo la fotografia del manifesto e dopo aver preso visione di quest’ultimo Mika ha deciso di rispondere con un lungo post pubblicato attraverso i social network. Molti sono stati i messaggi di solidarietà da parte dei fan ma anche di personaggi dello spettacolo che hanno voluto esprimere la loro vicinanza all’artista. Nelle ultime ore, nello specifico, sta facendo molto discutere la decisione presa da Luigi Brugnaro, sindaco della città di Venezia, che sul proprio profilo Twitter oltre alla sua fotografia sorridente anche quella del manifesto di Mika ingiustamente imbrattato.

Da una parte, coloro che conoscono bene il sindaco hanno assicurato che la decisione di inserire l’immagine sul profilo era quella di esprimere la sua vicinanza all’artista ma vi è anche stato chi ha polemizzato sulla questione. Il sindaco non ha risposto alle polemica ma su una cosa è stato chiaro ovvero che “Il genere umano ha una precisa connotazione e si nasce tutti da una mamma e da un papà! Amen!”.

Loading...
Potrebbero interessarti

Bridget Jones, iniziate in segreto le riprese del film?

Amatissima da milioni di persone in tutto il mondo, sembrerebbe proprio che…

Braccialetti Rossi 3, il cast a Giffoni, le news

Il cast al completo dei telefilm, Braccialetti Rossi 3 è stato accolto…