Snoop Dog arrestato in Svezia e poi rilasciato si sfoga sui social network

“Mi hanno tirato fuori dalla macchina e portato alla stazione di polizia, per niente. Mi hanno fatto fare pipì in un bicchiere, per niente. Mi dispiace per tutti i miei fan in Svezia, ma non tornerò più in questo paese. La colpa è del capo della polizia e delle persone che gestiscono il dipartimento di polizia. Profiling, profiling razziale è questo che è”. Sono state queste le parole di rabbia espresse in alcuni video pubblicati sulle proprie pagine social dal celebre rapper, attore e produttore discografico statunitense Calvin Cordozar Broadus Jr., meglio conosciuto in tutto il mondo come Snoop Dogg.

L’artista si trovava alla guida della propria auto dopo essersi esibito in Svezia lo scorso sabato, ed esattamente ad Uppsala e proprio mentre si trovava alla guida è stato fermato dalla polizia locale che lo ha condotto alla stazione di Polizia per effettuare il test dell’urina utile per rilevare la presenza di sostanze stupefacenti nel sangue.

L’artista infatti è stato accusato dagli agenti di Polizia di essere sotto l’effetto di sostanze stupefacenti e ancora, i risultati del campione di urina, non sembrano essere pronti. Non rimane dunque che attendere per avere ulteriori informazioni ma nel frattempo, Snoop Dog, prova a difendersi.

Loading...
Potrebbero interessarti

Giuliano Montaldo, per Bruni interpreta un poeta colpito da Alzheimer

Al Bif&st di Bari, nell’ambito della sezione Panorama Europeo, “Tutto quello che…

Nel novembre 2018 la Disney porterà sugli schermi Mulan

Probabilmente uno dei più celebri animazione degli Studios californiani, il cartoon è…