Delaware, ammazzato un afroamericano su sedia a rotelle

Eleonora Gitto

Nel Delaware è stato ammazzato un afroamericano su sedia a rotelle.

Ci risiamo, nel Paese dal fucile facile, dove tutti si sentono cow boys, dove comprare un’arma è la cosa più facile di questo mondo, la polizia si allinea al non rispetto della vita. E continua ad ammazzare i neri.

C’è stata un’escalation di questi episodi tragici negli ultimi anni, con relative conseguenziali manifestazioni di protesta da parte della comunità nera e non solo.

Stavolta si tratta addirittura di un nero in sedia a rotelle. Ammazzato senza troppa pietà, come mostra chiaramente il relativo filmato.

Il fattaccio è successo mercoledì sera. Si tratta di un nero di 28 anni, Jeremy McDole, residente nel Delaware.

Sull’omicidio è stata aperta un’inchiesta dal Dipartimento di Giustizia dello Stato del Delaware.

Pare che la polizia fosse arrivata a seguito di una chiamata che sosteneva che l’afroamericano si fosse sparato.

Ulteriore ragione per rendere incomprensibile il comportamento della polizia, la quale si avvicina guardinga con un proprio agente, intimando al nero invalido di alzare le mani.

Poi si sente uno sparo, e si nota il povero Jeremy toccarsi. Non si capisce bene se successivamente sia stato finito da un altro colpo o una serie di colpi.

Il tutto con un bersaglio su una sedia a rotelle, se non fosse ancora sufficientemente chiaro.

Next Post

Lorenzin, la riforma della sanità viene incontro ai medici

Il Ministero sembra convinto delle sue scelte, ma non bisogna essere certo dei luminari in materia per capire che ulteriori tagli alla Sanità pubblica, dopo i numerosissimi tagli fatti già dalle ultime legislature, non potrebbero che peggiorare una situazione già drammatica in molte realtà italiane. Il ministro della Salute Beatrice […]