Mosè: la figura biblica era realmente il consigliere del Faraone

Mosè, la figura biblica, corrisponderebbe realmente al consigliere del Faraone.

Il personaggio biblico di Mosè potrebbe essere stato una persona reale e gran parte della storia dell’Esodo potrebbe essere vera, secondo uno storico.

Mosè rimane una delle figure più importanti della Bibbia e la storia dell’esodo è una delle basi dell’Antico Testamento.

Ma gli storici hanno discusso per anni se il personaggio fosse una persona reale.

Il ricercatore Matt Sibson potrebbe aver trovato la risposta, dopo aver tracciato la cronologia biblica di Mosè nei libri di storia.

La Bibbia suggerisce che Mosè nacque nel 400 aC e visse fino al 1280 aC.

Lo storico crede che gli Hyksos fossero gli israeliti biblici da cui Mosè ebbe origine.

Le linee temporali storiche suggeriscono che gli Hyksos furono sconfitti in una guerra prima che gli egiziani prendessero il trono e venissero scacciati.

Quelli che sono rimasti, crede Matt, sono stati resi in schiavitù sotto Thutmose I proprio come quelli della Bibbia.

Come sappiamo, nella Bibbia, il faraone ordinò ad ogni ragazzo ebreo nato di essere gettato nel Nilo, nel senso che Thutmose avrebbe voluto che gli Hyksos si estendessero per fermare la crescita della loro popolazione e ogni possibile minaccia al trono“, ha spiegato

Questo significa che la principessa che ha scoperto Mosè nel cestino del Nilo potrebbe essere la figlia di Tuthmose, Hatshepsut.

Matt continua spiegando un’altra coincidenza che potrebbe provare che Hatshepsut era la madre non biologica di Mosè.

Sappiamo che Hatshepsut portava il titolo di” figlia del Faraone “ed era molto amata e favorita“, ha aggiunto.

Non è fino a quando Hatshepsut prende il trono dopo la morte del suo defunto marito, Thutmose II, che la figura della vita reale di Mosè diventa evidente, secondo Matt.

Il suo più vicino consigliere come Faraone era un uomo di nome Senenmut che, sembra corrispondere strettamente al personaggio biblico di Mosè.

Apparentemente era un uomo comune, ma divenne il consigliere più fidato di Hatshepsut e il tutore personale di sua figlia“, spiega Matt. “Possedeva molti titoli stimati e, a parte Hatshepsut, nessuno aveva più potere in Egitto in quel periodo.

Un’ultima coincidenza lega Senenmut a Mosè.

Matt, usando il saggio di Scott Alan Roberts The Senenmut Connection, sottolinea che Senenmut è scomparso dall’Egitto nel 1486 aC.

Secondo un’interpretazione della linea temporale biblica, Mosè uccise un egiziano e fuggì dal paese nel 1486 aC“,  conferma Matt.

Nel cercare un Mosè storico, secondo me, Scott Alan Roberts ha ragione e Senenmut è la migliore opzione possibile.

Potrebbero interessarti

Chi sono i re raffigurati sulle carte da gioco?

In questi giorni di festa tutti noi abbiamo preso tra le mani…

Messico, in processione la statua di Gesù si muove – video –

Una processione di fedeli in Messico, sembrava una cerimonia religiosa come tante…