Napoli, l’ospedale Cardarelli si ferma per la mancanza di biancheria
Napoli ospedale Cardarelli si ferma per la mancanza di biancheria

Negli ultimi tempi abbiamo spesso parlato di malasanità, con medici accusati di essere superficiali, disattenti, negligenti fino a provocare la morte dei propri pazienti.

Ma, senza volerlo usare come alibi, troppo spesso ci si dimentica in che condizioni gli stessi medici ed infermieri sono costretti a lavorare, con turni massacranti, strutture fatiscenti e sovraffollate, macchinari ed attrezzature obsolete.

A Napoli addirittura manca la biancheria per i degenti: nello specifico, non ci sono lenzuola e camici puliti, quindi l’ospedale Cardarelli ha dovuto sospendere interventi e ricoveri programmati per ridurre i volumi di utilizzo della biancheria.

La causa del deficit, come spiegato dal direttore sanitario Franco Paradiso, è da ricercare nello sciopero dei lavoratori della ditta di biancheria American Laundry, che si conclude mercoledì.

“Ieri sera – ha spiegato Paradiso intervistato nella giornata di ieri – siamo arrivati a fine giornata con un grosso problema sulle lenzuola sia per i reparti sia per le camere operatorie. Per questo abbiamo deciso oggi di garantire gli interventi urgenti e non differibili. Stiamo facendo anche qualche intervento programmato meno urgente ma c’è bisogno di regolamentare i ricoveri per essere sicuri di poter affrontare la situazione. Ovviamente i pazienti già ricoverati vengono curati con la normale regolarità. So che lo sciopero è finito e quindi speriamo che in giornata si risolva l’emergenza, in modo da riprendere domani tutta l’attività”.

Loading...
Potrebbero interessarti

Perché acquistare i farmaci omeopatici online

L’acquisto di farmaci omeopatici online è diventato un’abitudine ormai consolidata per numerose…

Charlie Gard, il Bambin Gesù lo vuole a Roma: perché?

La mamma di Charlie Gard, vorrebbe portare il figlio a Roma: al…