Palermo, madre e figlia gravi per aver mangiato mandragora

Se è vero che la terra è dispensatrice di bontà di ogni sorta, è anche vero che prima di consumare erbe o piante bisognerebbe conoscerne a fondo proprietà e rischi connessi, per non rischiare di ingerire alimenti che si potrebbero rivelare tossici.

Ed invece non sono state abbastanza attente due donne residenti a Palermo, una donna di 65 anni e sua figlia di 44, che hanno scambiato la mandragora per borragine: le donne l’hanno cucinata ed ingerita senza rendersi conto dell’errore ,se non troppo tardi.

I sintomi avvertiti dalle due subito dopo aver mangiato la pianta sono stati diarrea, vertigini, malessere generale, confusione mentale e nausea.

Le donne hanno cercato i sintomi su internet, dove esiste tra l’altro una ricca letteratura, e dopo aver scoperto lo sbaglio sono corse in ospedale, dove sono state ricoverate in codice rosso.

La madre è stata trasferita addirittura in rianimazione. Entrambe le donne sono in attesa dell’arrivo dell’antidoto, la fisostigmina, dal centro antiveleni.

Loading...
Potrebbero interessarti

Venezia, fa la carità ma prima per gli italiani

È indubbio che in Italia i poveri sono in continuo aumento: lo…

Unioni civili, Orlando: sono favorevole alle adozioni

Il Ministro della Giustizia Andrea Orlando in un’intervista rilasciata al quotidiano La…