Palma Campania, troppo rumore spara su un chiosco
Palma Campania troppo rumore spara su un chiosco

Chi vive nelle grandi città lo sa bene che, soprattutto nei fine settimana, non è facile riposare di notte, dovendo imparare a convivere con la movida.

Nonostante ci siano rigide normative comunali e cittadine che disciplinano il livello di rumore e gli orari oltre cui questo si può protrarre, nella realtà coloro che vivono nelle vicinanze di piazze e locali devono convivere con schiamazzi e musica ad altissimo volume.

Nella notte di sabato a Palma Campania, un comune in provincia di Napoli, per questa motivazione un anziano ha deciso di farsi giustizia da solo: infastidito dagli schiamazzi provenienti dal chiosco sotto casa un anziano di 83 anni ha impugnato una pistola e ha ucciso il proprietario del chiosco, di 67 anni, deceduto in ospedale per le lesioni riportate.

Feriti gravemente anche la figlia e il genero della vittima, soccorsi dal 118 e trasportati negli ospedali di Sarno e Nola.

Rinvenuta e sequestrata l’arma utilizzata, una pistola semiautomatica modello “Guardian” calibro 9 regolarmente detenuta. L’arma aveva ancora un colpo in canna e uno nel caricatore.

Secondo il pensionato, che abita al primo piano di un edificio in via Trieste che al piano terra ospita il locale, la musica era troppo alta. Per questo l’uomo è sceso di casa e ha iniziato a litigare con i gestori, poi al culmine della lite ha impugnato l’arma e ha fatto fuoco.

foto@Flickr

Loading...
Potrebbero interessarti

Renzi: “se Ue non cambia diventa alleata di Le Pen”

A seguito delle elezioni francesi vinte dal partito di Marine Le Pen,…

Giuseppe Ghirardini operaio fonderia Bozzoli morto per avvelenamento?

Giuseppe Ghirardini, operaio cinquantenne scomparso il 14 ottobre scorso, è stato avvelenato…